Covid e vacanze: consigli per viaggiare in sicurezza

Hai voglia di viaggiare, o hai un viaggio già programmato, ma a causa del Covid non sai se puoi farlo né come? Ecco alcuni semplici consigli che, se messi in pratica, ti permetteranno di viaggiare in completa sicurezza.


Prima cosa è fondamentale seguire le regole stabilite dal Governo Italiano e dalle Autorità locali; in secondo luogo è indispensabile rispettare la propria salute e quella degli altri passeggeri.


Continua a leggere per avere tutte le informazioni necessarie che ti consentano di andare in vacanza nonostante il Covid.




Il Coronavirus ha cambiato il nostro modo di vivere e soprattutto di viaggiare. Non è sempre possibile programmare viaggi e soggiorni ma quello che bisogna sempre fare è viaggiare in sicurezza. Per farlo basta seguire poche e semplici regole:

  • indossa sempre la mascherina e portane di scorta per essere certo di averne sempre a disposizione;

  • lava frequentemente le mani per almeno 20 secondi con acqua e sapone o, in alternativa, disinfettale utilizzando soluzioni alcoliche;

  • mantieni sempre la distanza di sicurezza da chi ti sta intorno ed evita contatti fisici con le altre persone;

  • se puoi prenota i biglietti online così da evitare ulteriori assembramenti;

  • se non ti senti bene, presenti sintomi riconducibili al Covid o hai la temperatura corporea vicina o superiore ai 37,5 gradi resta a casa;

  • porta con te l’autocertificazione che spieghi le tue motivazioni di viaggio e il tuo itinerario.


Porta con te un termometro: ogni giorno controlla la temperatura prima di lasciare il tuo alloggio e se risulta essere oltre i limiti stabiliti annulla i tuoi programmi e tienila costantemente monitorata. Se la situazione peggiora chiedi aiuto al personale per poter essere visitato da un medico.


Stipula un’assicurazione di viaggio: potrebbe esserti utile in caso di annullamento del viaggio e ti eviterebbe di dover far fronte alle spese mediche.


Noleggia un’auto: meglio optare per il trasporto privato anziché affidarsi a quello pubblico, così da evitare troppi contatti con persone estranee. Puoi inoltre affidarti ai transfert privati nel caso in cui ti debba spostare dall’alloggio all’aeroporto e viceversa, per essere sicuro che vengano rispettate tutte le misure igienico-sanitarie.


Programma in anticipo le visite alle attrazioni turistiche: potrebbe essere utile per evitare inutili code e conseguenti assembramenti che possono protrarsi anche per diverso tempo, magari in luogo chiuso, dove il rischio di contagio è sempre più elevato.




Per spostarsi e partire serve avere l'autocertificazione, ma che cos'è e a cosa serve?


L’autocertificazione è una dichiarazione compilata in autonomia e firmata dal cittadino che attesta le ragioni per cui ci si sposta dalla propria abitazione durante questo period di Covid. È indispensabile, in base al Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri, a dimostrazione delle reali motivazioni del viaggio.


I motivi validi per sposarsi da casa e viaggiare sono esclusivamente i tre indicati nell'autocertificazione. Essi sono:


  1. comprovate esigenze lavorative;

  2. motivi di salute;

  3. altri motivi ammessi dalle vigenti normative ovvero dai predetti decreti , ordinanze e altri provvedimenti che definiscono le misure di prevenzione della diffusione del contagio.


Inoltre, nell'autocertificazione devi sempre inserire punto di partenza e punto d'arrivo del tuo viaggio. Attraverso l’autocertificazione ci si assume la responsabilità delle proprie azioni e delle eventuali conseguenze nel caso in cui le motivazioni del viaggio non fossero ritenute idonee dalle Autorità competenti. In poche parole, si rischia una salata multa qualora tu stia viaggiando senza una reale motivazione.


Qualora abbia una buona motivazione e stai programmando il tuo viaggio i mezzi più sicuri sono l'automobile e l'aereo. Passiamo a qualche consiglio pratico.



Dal 3 giugno 2020 è possibile viaggiare in auto anche in più di 2 persone alla volta, ma, nel caso si tratti di persone non conviventi, resta l’obbligo di indossare sempre correttamente la mascherina per evitare una possibile trasmissione del virus.


Ti consiglio di portare con te una o più mascherine e di arieggiare l’ambiente con una certa frequenza per consentire un ricambio d’aria, misura fondamentale in qualsiasi luogo chiuso.


Per evitare code e assembramenti ti consiglio inoltre di pianificare con cura il viaggio controllando costantemente il traffico per evitare anche eventuali tappe in autogrill e stazioni di servizio esageratamente affollati.


Porta sempre con te un gel disinfettante di modo da poter igienizzare le mani: durante un viaggio in auto non è sempre possibile fermarsi e avere a disposizione acqua e sapone.


Sanifica la tua auto prima e dopo il viaggio se non viaggi da solo.


Come vedi sono piccoli e semplici accorgimenti ma ti permetteranno di viaggiare davvero in sicurezza.




Forse penserai che non sia più possibile viaggiare in aereo: non è così! A meno che non siano stati chiusi temporaneamente i confini con alcuni Paesi puoi prendere l’aereo, ovviamente sempre seguendo alcune semplici ma fondamentali regole.


La mascherina è comunque obbligatoria e ti consiglio di portare anche un paio di guanti, per alcune compagnie sono obbligatori.



Se il tuo volo è stato cancellato durante questa pandemia hai sempre il rimborso garantito. Può avvenire sotto forma di voucher da spendere su altri voli e servizi di una compagnia o come rimborso monetario.


In seguito alla normativa di luglio 2020 in merito ai voucher al posto dei rimborsi per i voli cancellati vi sono state numerose proteste, tali per cui oggi il consumatore può scegliere il rimborso in denaro al posto dei voucher, ma solamente dopo 12 mesi.

Dunque, nel caso in cui il tuo volo venisse cancellato avresti diritto a un completo rimborso del prezzo del biglietto o in alternativa potresti anche prenotare un altro volo.


Se però la compagnia aerea dovesse cancellare il volo anche se i confini regionali o nazionali non sono chiusi e lo facesse con meno di 14 giorni di preavviso, o con meno di 7 giorni dalla partenza senza proporti un volo alternativo, allora avresti diritto anche a un risarcimento.


L’emergenza sanitaria che stiamo vivendo è comunque in continua evoluzione e per questa ragione le compagnie aeree devono adeguarsi alla situazione di volta in volta, modificando anche di frequente le regole; ogni compagnia aerea ha da tempo adibito sulla propria home page una sezione dedicata esclusivamente all’emergenza Covid per questo ti consiglio di controllare sempre il sito ufficiale prima di prenotare.



Nel caso in cui tu abbia deciso di annullare un viaggio puoi ottenere un rimborso rivolgendoti in primo luogo alla compagnia aerea, all’hotel o all’agente di viaggio con cui hai prenotato.


Manda una email alla compagnia del tuo volo o cerca nel loro sito ufficiale la sezione dedicata ai rimborsi. In pochi click riuscirai a ottenere un rimborso se il tuo volo viene cancellato a causa del Coronavirus.


TIPS: Vuoi rimanere aggiornato su tutto quello che riguarda i viaggi durante questo periodi di pandemia mondiale? Visita il sito ViaggiareSicuri.it.

Si tratta di un sito gestito dall'Unità di Crisi del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e fornisce quotidianamente al cittadino informazioni aggiornate su tutti i Paesi del mondo e su come viaggiare in sicurezza anche all'estero.


Vuoi seguire tutte le mie avventure?


Segui il mio Axstravelblog, ogni mese troverai nuovi contenuti a tema viaggio.

Non dimenticarti di seguirmi su Instagram, è lì che troverai meravigliose foto dei miei viaggi.


Mi trovi come: @andreastrazz, ti aspetto!


I miei ultimi post:

Sicilia, sicilitudine e appartenenza

Earth day 2020 - Sulla vetta del Cotapaxi

Tra dune e Riad il Marocco da mille e una notte