I 5 comandamenti del Travel Blogger (pt.5)

Updated: Apr 8, 2018

Perù

La quinta parte dei nostri itinerari riparte dopo una breve pausa ( per motivi di viaggio ) mi giustificate vero?

Cerco di ripartire alla grande parlando del Perù una terra sempre in bilico tra leggenda e attualità.

Al Perù viene accostato Machu Picchu forse il sito archeologico più importante di tutta la nazione, ma attenzione a non sottovalutare il resto.

Infatti il Perù offre lezioni di cultura in molti posti e altre zone, non è solo Machu Picchu e le rovina Inca!

Partiamo da Lima la capitale Peruviana qui non troverete molto della cultura poiché come spesso accade nelle capitali anche Lima cresce è diventa sempre più città del mondo,ma non scoraggiatevi ci sono molte cose da vedere e fare e un assaggino di INCA lo si trova prima di assaporare meglio il tutto durante i nostri giorni.

Parlando di luoghi di interesse troviamo sicuramente Plaza Mayor qui da vedere oltre la bellezza e maestosità della piazza stessa troviamo la cattedrale, visitarla è sicuramente un piacere per gli occhi!

Dopo una parentesi ecclesiastica andiamo al centro del commercio e della vita di Lima MIRAFLORES, qui troverete negozi, hotel e tutto ciò che di classico vi serve! Potrete pure assaggiare qualche delizioso piatto peruviano.

Ma noi di fare i turisti non ne vogliamo sapere e allora in città ci staremo giusto il tempo per vedere qualcosa e caricare le pile prima della vera avventura!

Quindi andiamo!!!

La premessa è sempre la stessa se possibile bisogna visitare il Perù nei periodi favorevoli infatti la stagione migliore per visitare i siti archeologici e le città dell’altipiano peruviano è la nostra estate, più o meno da maggio a metà settembre.

Inoltre ricordate che la maggior parte dei siti che andremo a toccare saranno ad altitudini elevate il programma da seguire se posso farvi un consiglio deve essere per altezza crescente.

Anche in Perù abbiamo molti Tour da fare in base ai giorni a disposizione molte agenzie chiamano il Tour Base "Giro Classico" da fare tutto via terra e alcune volte anche con voli interni per visitare tutto in meno tempo possibile.

Questo tour solitamente parte da Lima scende lungo la costa fino a Nasca, da lì si raggiunge prima Arequipa, poi Cusco e poi il lago Titicaca, fino a Machu Picchu per poi fare rientro a Lima.

Se avete più tempo posso suggerirti di spingerti fino in AMAZZONIA attento che qui il meteo sarà particolare, munisciti di impermeabile!

Siamo all'inizio e già le emozioni si fanno avanti infatti passando lungo la leggendaria Carretera Panamericana, potete ammirare dalla strada le pampas e le dune del deserto, con l’oceano Pacifico sullo sfondo. La prima cittadina che troviamo è Paracas con la sua Riserva Naturale e le Isole Ballestas, le Galapagos del Perù. La cittadina di Paracas è veramente piccola ma da visitare assolutamente.

Da qui ci si sposta verso l’interno fino all’oasi di Huacachina, un lago naturale circondato da alte dune sabbiose.

Si prosegue poi verso l'arido deserto di Nasca, famoso in tutto il mondo per le misteriose linee , potevamo mica perdercele? NO!

Adesso direzione Arequipa, detta la “città bianca”, è la città coloniale più bella e più raffinata di tutto il Perù. Si trova ad un altitudine di 2400 mt ed è consigliabile trascorrervi almeno due giorni per acclimatarsi prima di dirigersi verso le Ande.

Ad Arequipa trovate il secondo canyon più profondo del mondo: il Colca Canyon ( 3191 metri di profondità ). Qui potrete godere di questa meraviglia con un trekking a piedi o a cavallo.

Saliamo ancora sia di altezza ma anche di bellezza! Siamo infatti a Puno probabilmente il posto migliore per far partire la nostra esperienza sul lago più alto del mondo il Titicaca, munitevi di batterie schede sd e buona volontà che qui le foto da scattare agli abitanti del posto sono favolose!

Andiamo sullisola di Taquile, qui si parla ancora Quechua. Gli abitanti di quest’isola hanno un’organizzazione a modo loro resterete esterrefatti dalla produzione personale dei loro abiti.

Nel 2005 “Taquile e la sua arte tessile” sono stati nominati “Capolavori del Patrimonio Orale ed Immateriale dell’Umanità” dall’UNESCO.

Interessanti sono le famose Isole Galleggianti, in sostanza sono canne unite a formare un suolo dove poi vengono costruite vere e proprie abitazioni vivibili per gli abitanti! Pensate che troviamo una comunità di circa 2000 persone. Sul lago!

Non ci basta tutto ciò l'occhio non si stanca mai quando viaggia sopratutto se ad attenderci troviamo Cusco, le Rainbow e la valle sacra!

Risaliamo a nord verso Cusco, l’antica capitale degli Inca " Patrimonio dell'umanità dall’UNESCO" .

Qui ci aspetta il grande palazzo Hatun Cancha Rumi che conserva la famosa “Pietra dai dodici angoli”, il centro cerimoniale di Kenko, il sito archeologico Inca di Tambomachay con i suoi acquedotti, la fortezza di Sacsayhuaman che domina la città. Da Cusco si fanno poi tutta una serie di escursioni probabilmente l’apice del vostro viaggio in Perù. Prima su tutte la gita alle Rainbow Mountain di Vinicunca; Il trekking per raggiungerle vi metterà a dura prova (si raggiungono i 5200 mt) ma sarà impossibile dimenticarle. Sempre da Cusco, per arrivare a Aguas Calientes (che rappresenta il punto di partenza per salire a Machu Picchu) attraverserete poi la magnifica valle di Urubamba, ovvero “la Valle Sacra degli Inca”. Qui da non perdere ci sono le rovine di Pisaq all’imboccatura della valle e la fortezza e la cittadella di Ollantaytambo, ovvero il migliore esempio ancora esistente di pianificazione urbanistica degli Inca.

Toccando con mano il mondo Inca arriviamo al punto più alto del nostro viaggio lasciato per ultimo e difficile da dimenticare!

Stiamo parlando ovviamente di MACHU PICCHU qui lasciamo a voi la scelta su come raggiungerlo ma dato che abbiamo risparmiato qualche giorno senza visitare alcuni monumenti vi consiglio di perdere tempo qui su ,alba tramonto dal tetto del Perù fa un certo effetto.

Ideali sono i trekking come l’Inca Trail e il Salkantay Trail, che vi faranno vivere una delle esperienze più memorabili della vostra vita. Percorrendo il Salkantay Trail, ad esempio, si attraversa il passo Salkantay a 6200 mt e si può dormire in alcuni igloo di vetro trasparenti sospesi sulla roccia. La vista della Valle Sacra da qui è indescrivibile!

Per visitare bene tutto ricordate di prenotare con largo anticipo. Eviterete brutt e spiacevoli problemi legati all'ingresso a numero limitato.

Adesso con calma godetevi ancora Machu Picchu la culla Inca è poi ritorno a Lima dove ahimè vi aspetta il volo per casa!

Ma prima del volo durante la discesa, chiedete a qualcuno se conosce gente locale che vi può ospitare almeno per i pasti e assaggiate la vera e unica cucina peruviana!