IL dolce ricordo di Lisbona

Di SIMONA ITALIANO Tra le persone che ho contattato in questi giorni troviamo questa ragazza dal profilo basso, Simona non è la classica blogger anzi non è una blogger, ma girando il suo profilo ho nota che insieme al suo ragazzo han girato parecchio. E allora perché non dare voce a chi ha la passione per i viaggi ? ecco cosa ci scrive! Ciao ono Simona e sono Siciliana, ma nel sangue non ho soltanto il sapore del mare.

Sono figlia di una mamma polacca che è arrivata in Italia per mettermi al mondo, trasmettendomi da sempre il coraggio di cambiare e di scegliere con amore un posto al mondo in cui vivere. 

Vivo in Italia oggi, ma da sempre ho una gran voglia di scoprire, apprezzare e condividere posti diversi dalla realtà in cui vivo. Tra i diversi luoghi che ho avuto la fortuna di conoscere e apprezzare , nel mio cuore il posto d’onore lo riservo al Portogallo, Lisbona per l’esattezza.

Il primo viaggio in compagnia del mio fidanzato, il viaggio di laurea, quello che sogni da sempre. 

Ho scelto il Portogallo perché chiudendo gli occhi e immaginando come sarebbe stato mi inebriavo di colori e sensazioni che speravo di poter vivere non appena arrivata, e infatti è stato così!

Luglio 2017 una settimana piena e un sole scottante, ma tanta voglia di scoprire.

tanti chilometri a piedi sin da subito. 

Prima tappa, i vicoli più stretti di Alfama uno dei centri di Lisbona più caratteristici fatto di cose semplici ma straordinarie ricordo ancora i volti delle donne che giocavano con i loro bambini sotto l’occhio attento degli anziani seduti fuori a prendere fresco,un esperienza mistica, seppur simile alla mia terra queste donne avevano un aspetto diverso ,sorridenti e genuine, per loro il tempo sembrava quasi essersi fermato. 

Lì ad Alfama ogni stradina ha il suo fascino , i colori che esplodono in ogni vicolo sono uno spettacolo per gli occhi e gli ornamenti decorativi rallegrano il cuore. 

Da non perdere il giro sul tram 28 , un tram che risale agli anni trenta che ci ha permesso di arrivare nei punti più alti della città e di godere di viste mozzafiato.

Arrivata la sera non si può non gustare un buon baccalà e ascoltare il Fado, una musica che racconta la vita quotidiana dei quartieri popolari di Lisbona.

Insomma Lisbona è una città piena di storia e di tradizioni di cui porto un ricordo meraviglioso forse perché condivisa con una persona altrettanto meravigliosa, ma questa è un altra storia.

Ma tornando a noi, spostandoci nella vicina Almada ecco spuntare , anche se in realtà si vede da ogni angolazione della vicina Lisbona il Cristo Rei una grande statua di Gesù, un posto suggestivo che vale la pena vedere quando si é lì.

Ultima tappa fondamentale Belem, patrimonio dell’Unesco il simbolo di Lisbona per eccellenza, abbiamo avuto la possibilità di fare anche un giro sul Tago con una barca a noleggio, gustandoci i pasticcini tipici portoghesi, esperienza rilassante e divertente allo stesso tempo, consigliatissima!

Insomma Lisbona è una città dal ritmo lento ... va conosciuta con calma, disponendo di un certo tempo, senza pretendere di imporle il nostro passo, ma adattandoci invece al suo e ai modi tranquilli dei suoi abitanti (Paul Buck) .

Lisbona è per noi oggi un ricordo piacevole nonostante gli anni e i viaggi,lei resterà per sempre il nostro posto nel cuore.  Voi avete mai visitato il Portogallo e Lisbona? Personalmente io si e con immenso stupore ho trovato una città, una capitale VIVA! Del mio viaggio a Lisbona ho da segnalarvi qualche posto da visitare e anche ottimi ristoranti dove mangiare prodotti tipici e non. Pronti? Cabo da Roca : Non una scogliera ma LA SCOGLIERA! Un faro a sovrastare e controllare la costa più ad occidente del continente Europeo. ( raggiungibile con il treno e u bus preso da Sintra ) Sintra : Definito da alcuni "il posto più bello del Portogallo" non so se sia così ma a Sintra troverete molte cose interessanti. ( Castelli,grotte, torri rovesciate ) Alfama : Alfama è da vivere non vi consiglio nulla in particolare godetevela tutta a tutte le ore! Pink Street : Probabilmente la strada più IN di Lisbona. Locali a destra e sinistra una serata li e qualche scatto in voga ci sta!

Passiamo ai ristoranti . A Cevicheria di chef Kiko : Polpo appeso e bancone a vista il locale è piccolo ma se avete voglia di provare qualcosa di ottimo lo consiglio. I costi non sono contenuti e la cucina è vicina al gourmet, non è il posto in cui vai tutte le sere ma una magari più romantica e Chic la si passa! Pao a mesa : Altro posto medio/alto qui di sicuro uscirete con la pancia piena! una pagnotta ripiena vi aspetta! Le salse sono buone e il vino portoghese ottimo, vi sapranno consigliare sicuramente gli abbinamenti! Rua das Flores : Questo locale non compare sulle cartine e non ho mai capito in realtà se ha un nome effettivamente. Questo locale comunque si trova al numero 76 della via Tua das Flores qualche metro più sotto si trova un'altra locanda con delle mattonelle azzurre e bianche. Questo locale è a direzione familiare, si mangia come in una casa tipica Portoghese i prezzi sono bassi e la qualità ottima! IL baccalà e la zuppa ve la consiglio! ( se cliccate sul titolo ho messo el coordinate maps , vi consiglio di prenotare ) O Mundo Fantastico das Conservas Portuguesas ( il fantastico mondo della sardina Portoghese ) Qui ci si diverte un piccolo paese dei balocchi dedicato interamente alla sardina! Troverete le scatolette di sardine con la vostra data di nascita, un piccolo posto dove poter fare regali con souvenir unici. L'Oceanario di Lisbona : L'Oceanario di Lisbona è uno dei più grandi acquari del mondo, ma più che le dimensioni, ciò che lo rende davvero eccezionale sono la struttura e il progetto: l'Oceanario è il primo acquario al mondo che incorpora gli habitat oceanici del pianeta in un unico ambiente, con delle impressionanti ricostruzioni dei vari ecosistemi. ( il costo è di euro 18,00 circa e per un pomeriggio o una mattinata vale la pena farti un salto )


Seguite Simona su Instagram