Sulla mia pelle!

Buongiorno a tutti come state? Spero di trovarvi bene così come vi ho lasciato.

A proposito! Scusate l’assenza ma il viaggio in Thailandia non mi ha permesso molto di scrivere, vi invito infatti a seguire questo mio viaggio tramite i canali social Instagram e Facebook dove son decisamente più attivo!

Ma comunque, la Thailandia sulla mia pelle.

Perche ho scelto questo titolo ?

Perche dopo anni passati a immaginare secondo i racconti di tutti quelli che ci vanno anno dopo anno finalmente sono approdato in Thailandia anche io.

Voglio farvi una premessa, questo viaggio lo sto facendo anche per caricare le pile e riordinare un po’ le idee.

Quindi è un mix tra viaggio/avventura e Relax

Oggi vi scrivo dalla parte avventura difatti sono in un paese al nord della Thai chiamato Chiang Rai!

L‘ ultima settimana l’ho trascorsa qui tra le montagne Thailandesi immerso da fitte foreste ancora rigogliose e paesaggi mozzafiato.

Prima di arrivare qui ho passato qualche settimana tra le spiaggia nei dintorni di Patong

( Surin, kata noi, paradise e freedom beach )

Queste sono tra le piu rinomate ma ad essere onesto per me Kata noi vince sulle altre.

Atterrato a Phuket con il gruppo grazie ad un transfert siamo arrivati a Patong dove la stanza di hotel ci attendeva e accoglieva per i prossimi 11 giorni insieme a lei gli scooter che ci avrebbero portato in giro!

Sono solo le 12:00 del primo giorno e già ci spostiamo verso Surin beach una dI quelle spiagge che ti lascia senza fiato, proprio a Surin in un piccolo ristorantino locale mangio il mio primo piatto Thailandese il Pad Thai.

Un piatto della cucina Thai a base di pasta di riso saltata in padella con alimenti vari, come ad esempio uovo, salsa di pesce, peperoncino, verdure, germogli di soia, gamberi e pollo o tofu.

È il piatto di “pasta“ saltata più diffuso in Thailandia ed è buonissimo! Io lo consiglio con i gamberi ma lo si può prendere con verdure o pollo e anche con entrambi.

I primi giorni li passiamo così tra le spiaggie candide e il frastuono della bangla la sera!

Per come sono fatto io rimanere troppo tempo ad oziare tra le spiagge del sud Thailandia non è il massimo per cuo come da programma si salta in sella al motorino e via verso il Big Buddha di Phuket che sovrasta la pianura dell’isola.

In cima il clima che si respira è di pace e serenità, nonostante l’afflusso dei turisti proveniente da ogni parte del mondo.

Entrando dentro la statua ci accoglie un monaco intento ad iniziare una preghiera con i suoi classici vestiti e la postura che li contraddistingue, girare per il tempio e filmare con sottofondo queste preghiere vale la pena!

Son già passati alcuni giorni dal nostro arrivo in Thai e tra i posti che preferisco per andare a cena è il mercato,MALIN PLAZA ( che si trova per giunta abbastanza vicino al mio hotel).

Qui si trova sempre molta gente tra locali e turisti i piatti più gettonati ovviamente ci sono gli involtini primavera una goduria ma attenzione a non mangiarli troppo caldi che garantisco io, BRUCIAAA!😵

Provate anche la frutta che qui è veramente squisita.

Finita la parte culinaria vi parlo del progetto che ci attende tra pochi giorni.


Phuket -> Bangkok

Bangkok -> Chiang Mai

Chiang Mai -> Pai

Pai -> Chiang Rai

Chiang Rai -> Phuket


No, non sto tirando nomi a caso ma questi sono gli spostamenti e le città che andremo a vedere nei prossimi giorni, esattamente in 10 giorni!


Sono circa 3.650 km e percorsi con aerei (3) van in comune con sconosciuti e tuk tuk!

Sempra una pazzia ma in realtà ero curioso di vedere la Thailandia più autentica ed a tratti cruda.

Il nord della Thai è verdissimo tra le colline è possibile ancora trovare piccoli villaggi di gente che vive di ciò che la natura offre e la cosa bella e che lo fanno con il sorriso che contraddistingue questo popolo.


Bangkok - Floating Market, Wat Arun, Railway Market

La nota stonata di questi giorni a Bangkok è l’ hotel, pensate che ho fatto la mia prima recensione su tripadvisor 😵.

Questa enorme città sicurmente ha tanto da offire ma probabilmente le mie aspettative erano altissime per cui la mia esperienza qui è deludente sopratutto per i motivi per la quale mi sono avventurato qui. I MERCATI!


Iniziamo dal più gettonato! Bello nell’immaginario ma...

Anche qui la flotta di turisti che invadono il mercato galleggiante di Bangkok toglie lo spirito vero di questo mercato ormai dimenticato.

Arrivi paghi ti siedi sulla barchetta ti avvii per i canali e intorno trovi persone che ti vogliono vendere anche l’anima, non trovo nulla di diverso rispetto altri mercati che faresti senza pagare un soldo e senza fare tanti kilometri per raggiungerlo. Deludente!


Railway Market.

Qui la situzione è diversa ma anche qui le aspettative erano alte e quindi il grado di delusione elevato!

Questo mercato adagiato sulle sponde di questa ferrovia si trova ad 1 ora da Bangkok è pieno zeppo di prodotti agricoli, gli odori sono molto elevati e farci un giro nelle ore calde è sgradevole! Ma L’esperienza va fatta e allora bisogna immergersi tra queste bancarelle.

Attenzione il treno passa 4 volte al giorno infatti vedrete i commercianti lasciare la merce al suolo mentre loro si spostano per far passare le carrozze.

Qui troverete qualche turista ma non è certamente il Floating Market.


La giornata passata tra i mercati non è stata delle migliori per questo la sera ho dovuto rimediare con un buonissimo drink Da leoni!

Come nel famoso film del regista Todd Phillips al 64esimo piano del grattacielo Lebua di Bangkok.

È vero si spende un po’ troppo rispetto la media che la Thailandia ci ha abituato però, salire così in alto e dominare la città magari godendosi un prelibato e ricercato drink e nutrirsi del tramonto è un esperienza che consiglio. ( fate attenzione all’abbigliamento. No pantaloncini e infradito! ).

La serata da ricconi finisce qui e me ne vado al Mc Donald che trovo vicino L hotel che mi ospita, vi ho già detto che era pessimo?

La giornata successiva inizia con il biglietto del battello in mano della durata di un giorno intero più la sera! E via a toccare con mano uno dei templi più importante di Bangkok il Tempio dell’alba, il WAT ARUN





Il Wat Arun ( nome completo Wat Arunratchawararam Ratchaworamahavihara )

È probabilmente il tempio più famoso della Thailandia ormai venire qui e scattare foto tra questo complesso di templi è un “Must”

Per visitare questo tempio consiglio l’ Orario pomeridiano semplicemente perché se attraversate il molo con un battello appositamente messo lì vicino, la vista del Wat Arun al tramonto è veramente suggestiva.




Lasciamo Bangkok la direzione è nord della Thai, abbandonata la rotta di uso commerciale andiamo a toccare la parte autentica di questa nazione.

Chiang Mai offre poco per il divertimento il tempo qui lo potete sfruttare arricchendo la cultura buddista e visitando la zona vecchia del la città.

La zona centrale appunto è veramente piccola visitabile quasi tutta a piedi, dalla cartina infatti la forma è un quadrato all’interno di esso ci sono i principali siti di attrazioni.

Qui siamo stati un po’ sfortunati perché volevamo visitare il giardino che ospitava la festa dei fiori ma la mattina era ancora chiuso è noi nel pomeriggio ci spostiamo verso le montagne direzione Pai.




Che posto strano! La prima esclamazione appena sceso dal van che ci ha portato fino a qui al costo di 200 bath.

Pai un posto alquanto rilassante adatto per i viaggiatori zaino in spalla!

Chi adora i trekking e la natura amerà Pai, una città viva nel suo piccolo centro.

Tutto intorno questo paesino troverete terme, campi di elefanti, cascate, grotte e canyon!




Arrivati a Pai nel tardo pomeriggio ci affrettiamo a prendere uno scooter che ci porterà in hotel dove abbandoneremo nostri zaini e ci rinfrescheremo dopo aver scampato la morte. ( il driver era un mix tra pilota rally e F1, le curve non aiutano )

Siamo pronti per spostarci altri kilometri ma in sella allo scooter che ringrazio vivamente per aver sopportato 2 persone in salita per ore senza abbandonarci!

Direzione Lod Cave! Mentre percorri la strada alla ricerca di questa famosa caverna ti accorgi quando il confine con Myanmar ( Birmania ) sia molto vicino!

Arrivati alla Lod cave con 500 bath prendi la guida ( obbligatoria ) per un gruppo da 1 a 3 persone più il cibo per i pesci che troverai all’ inferno della caverna.

Ti addentri e dopo le dovute preghiere di Buon auspicio e l’accensIone della lanterna da parte della guida si entra e qui si aprono i cuori la parte più bella di questi primi giorni in Thailandia.

Non vi voglio raccontare l‘interno perché spero che lo visiterete presto prima che il turismo di massa lo invada. Vi lascio solo una foto che vi faccia capire quanto sia bello è alternativo lì dentro.



Usciamo dalla grotta prendiamo il motorino e si torna a Pai con sosta per il tramonto dal Canyon ( bellissimo! Emozionante quasi quando quello americano anche se parecchio più piccolo ).


Vi consiglio di fare un giro al centro di Pai la sera qui l’atmosfera Rilassata va goduta a pieno. Magari mangiate tra le bancarelle e provate prodotti tipici ad alta quota!

Lasciamo Pai con il sorriso stupefatto non ci aspettavamo che fino ad oggi fosse il posto più Bello visto in Thailandia direzione ChiangRai e i suoi templi White e Blue!


7 ore di van dividono le 2 città menomale che il driver è stato clemente E non ha guidato come un forsennato.

500 bath per il tragitto ed un unico orario per prenderlo le 7 del mattino!

Arrivati nel primo pomeriggio Chiang Rai ci offre poco, troppo poco oltre i 2 templi star affollati e presi di mira dai cinesi.

Vi consiglio per tanto di farci solo un giro in giornata e poi spostarvi!





Finiscono i i primi giorni in Thailandia, ora la testa va al ritorno di domani a Phuket e alla settimana successiva che ci vedrà in giro per le isole Phi Phi con tanto di giro sulla barca dei pirati e Diving!


A presto cari lettori... un abbraccio e Sawadee Kha!



#axstravelblog #thailandia #thailand #grecogiuliofotografo #fddtaormina #phuket #phiphiisland #chiangrai #chiangmai #bangkok #pai


voglio ringraziare per le foto @ Greco Giulio Fotografo ( seguitelo sui suoi social per le fantastiche foto )

e lo sponsor @ FDD Taormina per le magliette ThailandEdition